Atti di programmazione lavori, opere, servizi e forniture

08 Febbraio 2022

L'art 21, c.6, dlgs n. 50/2016 ed il successivo D.M. n. 14/2018, hanno introdotto la nuova disciplina in ambito di programmazione degli acquisiti, in particolare l’obbligo per le amministrazioni aggiudicatrici, di adottare nel rispetto degli altri strumenti programmatori dell’Ente e in coerenza con i propri bilanci, oltre al Programma triennale per i lavori pubblici anche il Programma biennale degli acquisti di forniture e servizi, nonché i relativi elenchi e aggiornamenti annuali sulla base di appositi schemi-tipo.

Come stabilito dalla legge 232/2016, l’obbligo di approvazione del Programma decorre a partire dal bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2018 e per gli acquisti di beni e servizi di importo stimato uguale o superiore a 40.000,00.

Il decreto prevede la pubblicazione sul portale dell'Ente, su quello del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e su quello dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC).

Letto 137 volte Modificato il 21 Luglio 2022
Altro in questa categoria: